Campane e fonditori in Toscana tra Medioevo e Rinascimento: il caso di Firenze


Il progetto Campane e fonditori in Toscana tra Medioevo e Rinascimento: il caso di Firenze costituisce uno sviluppo specifico del più ampio progetto Repertorio delle opere firmate nell’arte italiana. Medioevo e Rinascimento. Lo studio di questa categoria di materiali è risultato particolarmente attinente alle linee di ricerca del Laboratorio, non solo per quanto riguarda l’area della storia dell’arte medievale, ma anche per quanto concerne l’interesse del Laboratorio alla storia della tutela e alla comprensione degli aspetti di storia sociale connessi con lo studio delle testimonianze materiali.
Il progetto prevede lo studio di questa categoria di manufatti per la provincia di Firenze e la realizzazione di un database (Databells).

Il progetto è risultato vincitore dell’Italian Heritage Award nell’ambito della linea Conoscenza, Tutela e gestione del patrimonio artistico (edizione 2013).


PersonaleCuratori
Giampaolo Ermini, Monia Manescalchi

Personale di ricerca
Chiara Bernazzani, Giampaolo Ermini

Personale tecnico
Sviluppo informatico: Andrea Ficini

Finanziamento Ente Cassa di Risparmio di Firenze - SNS